icon

Life's Frequency Noi siamo frequenze, vibrazioni e energia; anche i nostri pensieri lo sono.

Imparare a capire questo è la prima fase per capire se stessi e il mondo che ci circonda.

+39 0474-958767

Strada Chi Vai, 14
39030 San Vigilio di Marebbe (BZ)

Frequenze e vibrazioni

Ogni cosa ha una propria frequenza vibratoria, le nostre parole, i nostri pensieri, il nostro stesso corpo risponde in maniera differente agli stimoli acustici a cui lo sottoponiamo.

Quindi che cosa sono le frequenze benefiche?

Attualmente ci sono diversi studi che cercano di dimostrare come alcuni tipi di onde acustiche apportino effetti positivi al sonno e alla ghiandola pineale. Ogni oggetto di questo pianeta, vivo o inanimato, possiede una frequenza elettrica che può essere misurata con precisione, conteggiando il numero di ripetizioni per secondo in un flusso di corrente. Questa unità di misura è chiamata Hertz (Hz), utilizzata spesso anche nei suoi multipli KHz, MHz, GHz e THz. Da questo concetto di base partono gli studi sulle frequenze benefiche e sulla possibilità di risolvere vari disturbi.

Quindi questo come agisce sul nostro corpo?

Ci si potrebbe chiedere come può un organismo vivente, come l’essere umano, avere frequenze misurabili. In realtà, il nostro corpo può essere definito come una macchina radiante: ogni elemento presente nel nostro corpo “irradia”, il nostro stesso cervello funziona con impulsi elettrici, le orecchie assorbono vibrazioni e produciamo voci e temperature. Si è anche scoperto che la frequenza generale per un organismo umano in salute è compresa tra 62 e 72 Hz e quando scende a livelli inferiori si generano disturbi e malattie. Per esempio, a 58 Hz si sono rilevate con più probabilità malattie come raffreddore e influenza, mentre su livelli molto bassi (42 Hz) si riscontravano casi di cancro. Il suono non rimane solo nell’area dell’orecchio, ma si propaga attraverso le ossa e i tessuti, raggiungendo ogni cellula del corpo. Il nostro cervello ha un’enorme capacità di analizzare i suoni e interpretarli, utilizzando una chimica estremamente complessa e una rete elettrica per la loro elaborazione. Da questo punto di vista, i nostri meccanismi di assorbimento acustico possono essere considerati simili al nostro apparato digerente. Possiamo quindi comprendere che se si ascoltano suoni accuratamente sintonizzati per creare un effetto specifico sulla frequenza di un organo del nostro corpo, vi è un’elevata probabilità che tale suono o insieme di suoni possano cambiare la frequenza dell’organo stesso, e che ciò fa da sfondo per comprendere come i suoni possano influenzare le frequenze dei nostri organi.

Attualmente le tecniche sono innumerevoli dalla musico terapia, alla biosonologia di cui ne ho testato l’uso, alla stimolazione attraverso l’uso del diapason. È dimostrato come anche la stimolazione tramite musica in frequenze specifiche possa apportare benefici al nostro corpo, ascoltarla mentre si svolge anche un’attività di routine in cui si è particolarmente concentrati apporta benefici a tutto il nostro sistema nervoso, sia quello centrale che quello autonomo. Meglio ancora se lo fate in meditazione.

Frequenze benefiche

Sai che la maggior parte della musica che ascoltiamo vibra a 440 hz? Sai che invece le persone come Morzart, Verdi e più recentemente i Pink Floyd hanno creato una musica a 432 Hz? La frequenza 432 Hz è una tra le più potenti è la frequenza vibratoria dell’universo e sembra aver effetti positivi su tutto l’organismo umano perché ci connette all’ “Uno”.

La frequenza 396 Hz distacca invece dai sensi di colpa e dalla paura; 417 Hz agevola i cambiamenti; 639 Hz aiuta ad armonizzare le relazioni; 741 Hz Aiuta a purificare il Sé più alto di noi e a ristabilire la connessione con esso; 852 HZ una frequenza per chi vuole creare una connessione con un alto stato vibrazionale; 528 HZ frequenza della felicità e dell’armonia e pare incida positivamente sul DNA.

Tutte queste frequenze e molte altre le potete trovare su YouTube, se invece vi interessa sviluppare la letteratura su questo ambito vi consiglio un libro che ho letto anni fa “Frequenze che curano. La rivoluzione della terapia” Mora – ED. Enea.

Seguite il Blog per rimanere sempre aggiornati,

Un saluto

Elisa & Alexander

Prev Post

Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *